Sezioni
News e Comunicati 134

Veglia di Preghiera in tutta la Diocesi

19 Novembre 2020
di Redazione
Condividi
Veglia di Preghiera in tutta la Diocesi

Per superare la pandemia

Sabato 21 novembre alle ore 19 nelle chiese madri di tutti i comuni della Diocesi di Caltanissetta si svolgerà una Veglia di Preghiera, indetta dal Vescovo Mons. Mario Russottoinvocando il Signore, per intercessione di Maria Santissima, di aiutarci con la sua potente mano a fermare questa drammatica diffusione della pandemia”.Il 21 novembre ricorre infatti la memoria liturgica della presentazione al tempio di Gerusalemme della Beata Vergine Maria e a Caltanissetta la festa della Madonna della Provvidenza.
Il Vescovo, nella Lettera di indizione della Veglia di preghiera, ha ricordato la preghiera di Papa Francesco del 27 marzo sul sagrato della Basilica di S. Pietro con la piazza vuota: “Il Papa ha invocato il Signore chiedendogli di benedire il mondo, di donare salute ai corpi e conforto ai cuori, nella consapevolezza credente che “Tu hai cura di noi”.
In tutte le chiese madri dei 18 comuni della Diocesi (in Cattedrale nella città capoluogo) il popolo di Dio si ritroverà insieme per raccogliersi in preghiera, unito ai suoi sacerdoti, alla stessa ora e meditando sugli stessi testi sacri, levando “al cielo dalle rispettive nostre comunità una corale fervente preghiera perché si blocchi questo inesorabile dilagare della pandemia”.
Sarà il Vescovo Mario a presiedere la Veglia che si terrà in Cattedrale per la città di Caltanissetta, mentre nelle Veglie di tutti i comuni sarà letto e meditato un suo messaggio, che al termine sarà distribuito a tutti i partecipanti.

Condividi
Commenti
Veglia di Preghiera in tutta la Diocesi
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.