Sezioni
News e Comunicati 495

Una stele per ricordare i bambini non nati

16 Luglio 2020
di Redazione
Condividi
Una stele per ricordare i bambini non nati

Benedetta presso il cimitero nisseno da Mons. La Placa

Una stele per ricordare i bambini mai nati: è stata benedetta questa mattina da Mons. Giuseppe La Placa, Vicario generale diocesano, nel corso di una breve e intensa cerimonia presso il cimitero di Caltanissetta. L’iniziativa è stata promossa dal CAV (Centro Aiuto alla Vita) diretto dall’avv. Giuseppa Naro, che in apertura ha ringraziato tutti gli intervenuti per la loro presenza. 
Il Sindaco, Roberto Gambino, ha sottolineato come il rispetto della legge 194/78 sull’interruzione volontaria di gravidanza richiederebbe un impegno più forte per la prevenzione dell’aborto (come è esplicitamente previsto nella sua prima parte) ed ha auspicato che in questo senso si muovano i servizi socio-sanitari sul territorio e i consultori familiari.
Anche l’assessora comunale alla Sanità e Solidarietà Sociale, Concetta Andaloro, ha ricordato nel suo intervento come nella sua esperienza professionale di ostetrica ha visto molti bambini nascere ma anche tanti andare via prima di vedere la luce, e di come l’interruzione di gravidanza sia sempre un trauma indimenticabile.
Mons. La Placa ha dichiarato: “Abbiamo voluto ricordare tutti i bambini nati e che non hanno potuto vedere la luce, perché comunque hanno lasciato un segno nei cuori dei loro genitori, parenti e amici: un'emozione che si ravviva ogni volta che il pensiero torna a loro.
Questi bambini sono nelle mani di Dio, perché niente è definitivamente perso: siamo fatti per il cielo e per la vita eterna con il Signore. Il nostro tempo è limitato e grazie alla sua misericordia possiamo un giorno ritrovarci tutti insieme. Questi bimbi che non hanno visto la luce sono nelle mani di Dio ad attendere le loro madri ed abbracciarle, per vivere in eterno insieme a loro.
Partecipare all'inaugurazione di un monumento ai bimbi non nati significa anche assumere la responsabilità del servizio alla vita in qualsiasi modo possiamo avere la possibilità di farlo”.
La stele di marmo bianco, con una scultura di ferro battuto che disegna il profilo di una mamma in attesa di un bimbo, è stata collocata nell’area posta all’ingresso della parte nuova del cimitero nisseno, messa a disposizione dal Comune che ha curato, attraverso l’ufficio tecnico, la collocazione del monumento.
Il monumento è nato dal desiderio di una bambina di 7 anni che ha due fratellini in cielo e che la zia, volontaria del Centro Aiuto alla vita, ha realizzato e donato. A conclusione dell’evento, cui è stato presente anche don Giuseppe Anfuso, Cappellano del CAV, e don Pietro Riggi, parroco di S. Croce, è stata cantata una Ninna nanna in siciliano accompagnata dalla musica di Lillo Nicolosi.

Condividi
Commenti
Una stele per ricordare i bambini non nati
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.