Sezioni
News e Comunicati 65

Un altro Natale...un Natale "altro"

29 Dicembre 2020
di Redazione
Condividi
Un altro Natale...un Natale "altro"

Editoriale di Mons. Giuseppe La Placa l'Aurora Dicembre 2020

Ancora una volta è natale. Quello che torna ogni anno, come ogni anno tornano gli anni, i mesi e i giorni. Un altro natale che ritorna con le sue consuetudini, i suoi riti, le sue luci e i suoi colori. Sempre uguale a se stesso. Un natale di vetrine e panettoni, di cenoni e tavoli da gioco, di amici e parenti che, a natale, ritrovano sorrisi e buoni sentimenti.Un altro natale – ha detto qualcuno – da assaporare e succhiare come si fa con una caramella che, appena si scioglie, non rimane più niente. Un dolce istante nell’eterno ritorno dei giorni, dei mesi e degli anni. Una parentesi nello stanco e ripetitivo scorrere del tempo.
«La nostra società – ha scritto un filosofo laico – è come anestetizzata, e il Natale – anche quello di molti cristiani – è diventato una favoletta, una specie di raccontino edificante che spegne paure e inquietudini. Manca il brivido davanti alla vicenda cosi grande e incommensurabile di Dio che si fa uomo in Cristo».
Forse anche il Natale di quest’anno, nel bel mezzo di una drammatica emergenza sanitaria, per molti sarà solo questo: un altro natale. Un’altra “caramella” da succhiare, forse meno dolce, ma a cui non si dovrà assolutamente rinunciare. Per nessun motivo. A dispetto, infatti, dei ripetuti appelli a stare in casa e a spostarsi solo per gravi motivi e per cose veramente essenziali, a dispetto del numero dei decessi che, in Italia e nel mondo, non accenna a diminuire, il vero problema per tanti sembra essere solo quello di “salvare il natale”. Quello dei cenoni e delle vacanze, delle tombolate e delle gite sulla neve.
È inutile nascondercelo. Anche nella vita di tanti cristiani, quest’“altro natale” ha preso il posto del vero Natale.
È molto probabile che la pandemia ci impedirà di celebrare un “altro natale” come quello degli anni passati; ci offrirà, però, una imperdibile occasione per poter celebrare un “Natale altro”, un Natale diverso: «Peggio di questa crisi – ha ripetuto più volte papa Francesco – c’è solo il dramma di sprecarla».
Il Natale nell’anno del Covid, nonostante le privazioni e le limitazioni che ci impone, può essere l’occasione perché accada nella nostra vita quello che il Natale di duemila anni fa produsse nella vita di tutta l’umanità: un nuovo inizio, un grande punto e a capo.
Ci è offerta, insomma, una preziosa possibilità: riprendere in mano la nostra vita e la nostra fede, ripartendo proprio da quella grotta di Betlemme per rischiarare, passo dopo passo, il nostro cammino sempre più incerto e disorientato, che spesso ci rende viandanti sperduti, anche sulle strade della nostra esistenza.
«Oggi è nato per noi il Salvatore». Così si canterà in tutte le chiese il venticinque dicembre. Oggi Dio nasce nel cuore dell’uomo, oggi pianta la sua tenda di noi per moltiplicare la gioia e aumentare la letizia (cfr. Is 9,2). Oggi ci è offerta di nuovo la possibilità di riconoscerlo e accoglierlo come fecero i pastori di Betlemme, perché trasformi la nostra vita e la illumini con la sua presenza.
Il Natale lo salviamo non quando invertiamo il trend negativo dei consumi, ma quando lasciamo che sia il Natale a salvare noi, come ci ricorda S. Agostino: «Per te Dio si è fatto uomo. Saresti morto per sempre, se Egli non fosse nato nel tempo. Non avrebbe liberato dal peccato la tua natura, se non avesse assunto una natura simile a quella del peccato. Una perpetua miseria ti avrebbe posseduto, se non fosse stata elargita questa misericordia. Non avresti riavuto la vita, se Egli non si fosse incontrato con la tua stessa morte. Saresti perito, se non ti avesse soccorso» (Dis. 185).
Solo quando prenderemo piena coscienza di ciò finiremo di “celebrare” un “altro natale” e cominceremo a vivere, ogni anno, un “Natale altro”.
 

Condividi
Commenti
Un altro Natale...un Natale "altro"
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.