Sezioni
Mostre 181

RE-VELATION al Museo Diocesano

08 Gennaio 2019
di Redazione
Condividi
RE-VELATION al Museo Diocesano

La Mostra di Carla Iacono aperta fino al 27 gennaio

È visitabile fino a domenica 27 gennaio la mostra “RE-VELATION” al Museo Diocesano del Seminario “Mons. Giovanni Speciale”, immagini fotografiche di Carla Iacono, di grande raffinata eleganza, con un’unica modella (Flora, la figlia dell’artista) soggetto di numerose ri-velazioni o dis-velamenti, che suggeriscono una contaminazione simbolica tra le culture orientali e occidentali, con una rivisitazione originalissima dell’iconografia del ritratto occidentale, sacro e profano.Ri-velare, s-velare: sono diversi e polisemici i termini che identificano il rapporto tra il velo e la donna, in oriente ed in occidente, nella tradizione delle arti figurative, della devozione popolare e nella quotidianità delle tante donne islamiche che possiamo incontrare oggi nelle nostre città e che ne fanno un elemento identificativo, spesso un’icona polemica, il “velo della discordia” (oggetto persino di una sentenza della Corte di Giustizia Europea) che segna la divisione tra estraneità e familiarita della condizione femminile, dimenticando quanto sia appartenuto anche alla storia della cultura occidentale.
È una mostra che accompagna il visitatore a ripensare gli stereotipi con uno sguardo diverso, liberando il velo da un legame unilaterale con l’Islam “migrante” dei nostri giorni e proponendolo invece come il filo che tesse un legame storico, profondo, evocando le culture diverse che lo hanno adottato nel proprio codice di abbigliamento: non solo l’hijab, ma anche i veli ebraici, cattolici, i foulard dell’Europa dell’Est, i veli nuziali, i veli del lutto delle nostre donne fino a pochi decenni fa.
Il tema delicato della manipolazione delle differenze culturali viene proposto dall’artista senza prendere posizione di parte sull’uso del velo, ma scavando nella storia per ri-velarne valori e significati attraverso immagini di straordinaria potenza evocativa e nello stesso tempo di delicatissima sensibilità poetica, rispettando e valorizzando differenze e analogie tra le diverse culture, con il suggerimento, implicito nell’osservazione, di mettersi dalla parte degli altri.
La Mostra del Museo Diocesano è già stata ospitata in altri prestigiosi spazi espositivi italiani, tutti aderenti all’AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani): a Genova, a Trento, nel duomo di Fidenza, e inserisce il nostro Museo Diocesano in una particolare “staffetta” sul tema attuale e controverso del multiculturalismo.
Simbolo del mistero, accesso all’invisibile, il velo, introdotto proprio da una tradizione cristiana risalente a San Paolo nel I secolo d.C. (di cui il velo monastico è un’eredità ancora vivente), nella nostra società occidentale, ossessionata dall’immagine e dalla comunicazione visuale, sembra volere sottrarre al controllo quello che nasconde, in particolare il corpo femminile, proprio nell’occidente contemporaneo campo di battaglia di pulsioni possessive e autoritarie che spesso sfociano nella violenza.
 

Condividi
Commenti
RE-VELATION al Museo Diocesano
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.