Sezioni
La Chiesa 517

La lettera aperta delle claustrali per i migranti: decine di adesioni

15 Luglio 2019
di Redazione
Condividi
La lettera aperta delle claustrali per i migranti: decine di adesioni

Clarisse e carmelitane «preoccupate e in preghiera per il Paese e per chi non ha voce»

Non se la aspettavano nemmeno loro, una accoglienza così calorosa alla lettera aperta che Clarisse e Carmelitane di decine di monasteri italiani hanno indirizzato l'11 luglio, giorno di San Benedetto, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del Consiglio Giuseppe Conte per esprimere le loro intenzioni di preghiera e la loro preoccupazione "per i migranti senza voce" (Avvenire l'ha pubblicata nell'edizione di domenica 14 luglio).Alle sorelle claustrali di 62 Monasteri, che hanno elaborato e firmato la lettera aperta, si sono aggiunti in poche ore decine e decine di adesioni da parte di laici, famiglie, associazioni, consacrati/e di vari istituti e congregazioni, compresi quelli secolari.
Nella lettera aperta le sorelle claustrali esprimono "preoccupazione per il diffondersi in Italia di sentimenti di intolleranza, rifiuto e violenta discriminazione nei confronti dei migranti e rifugiati che cercano nelle nostre terre accoglienza e protezione".
Vogliamo "dare voce ai nostri fratelli e sorelle migranti che scappano da guerre, persecuzioni e carestie": tramite Mattarella e Conte chiedono"che le istituzioni governative si facciano garanti della loro dignità, contribuiscano a percorsi di integrazione e li tutelino dall’insorgere del razzismo e da una mentalità che li considera solo un ostacolo al benessere nazionale".
"Molti monasteri italiani, appartenenti ai vari ordini, si stanno interrogando su come contribuire concretamente all’accoglienza dei rifugiati, affiancando le istituzioni diocesane. Alcuni già stanno offrendo spazi e aiuti. E, al tempo stesso, tutte noi cerchiamo di essere in ascolto della nostra gente per capirne le sofferenze e le paure".
Fonti del Quirinale fanno sapere che il presidente Mattarella ha visto la lettera aperta e l'ha accolta "con interesse".
Le sorelle che stanno tenendo le fila dell'iniziativa hanno risposto a ogni mail, comprese quelle (poche) che contenevano osservazioni critiche. 
Le sorelle hanno deciso di rendere pubbliche solo le sottoscrizioni da parte di comunità religiose e di persone consacrate. Tra le adesioni, alcune anche dall'estero: in particolare le Clarisse di Bouar (Repubblica Centrafricana) e fr Diego Dalla Gassa, ofm, del Romitaggio del Getsemani a Gerusalemme.
LE PRIME FIRMATARIE DELLA LETTERA APERTA
LA MAIL PER ADERIRE segreteria.sottoscrizione@gmail.com.
Di seguito le nuove adesioni (aggiornate al 15 luglio 2019)
 
Clarisse di Camerino
Clarisse di Lecce
Comunità monastica Piccola Fraternità di Gesù
di Pian del Levro (TN)
Sr Gigliola Tuggia Vicenza
Suor Maria Carmen della Resurrezione ocd
Suore Apostoline Castel Gandolfo Roma
Sr Dina Zinetti, Mantova
p. Carmelo Raco dei missionari della Madonna de La Salette
d. Vincenzo Marras, sacerdote, religioso della Società San Paolo
Orsoline di s. Angela Merici
Sr Annarosa di Gesù, eremita diocesana di Padova
Suore della Carità dette di Maria Bambina di Reggio Calabria
Federica Cornacchia, monaca eremita di diocesi Fabriano-Matelica
Maria Carolina Sordon, ordo virginum di Vittorio Veneto
Cristina Leggeri, ordo virginum Milano
Sr Valentina Visigalli, clarissa diocesi Forlì-Bertinoro
Sorelle povere di s. Chiara Itineranti, Genova Voltri (GE)
Suore di Maria Bambina della provincia di Italia
p. Benito Amonini, comboniano
Conferenza Italiana Istituti Secolari (CIIS)
Suore Missionarie dell'Immacolata Regina della Pace
Clarisse di Firenze
Sr Maria Giovanna Cereti, clarissa della diocesi di Forlì-Bertinoro
P. Fratern Mikaeli Masawe sj e sorella Giulia Garegnani
sr Luciana Sattin, in qualità di Presidente regionale Usmi Calabria
suor Azia Ciairano, coordinatrice dell'Ambito pastorale USMI nazionale
fr Fabrizio Zaccarini, ofm capp
Clarisse di Bouar Repubblica Centrafricana
Graziella Merlatti, Regnum Dei, Genova
Cettina Spampinato, ordo virginum
P. Marco Prada, Società delle Missioni Africane
Monache Serve di Maria e Frati servi di Maria, Arco di Trento (TN)
Sr Franca Amaducci, clarissa della diocesi di Forlì-Bertinoro
Eremo dell'Unità di Gerace (RC)
Missionarie Secolari Comboniane
Fratelli e le sorelle della Piccola famiglia dell’Annunziata di Bonifati (Cs)
Suore Ancelle dell'Immacolata di Santa Maria Capua Vetere CE
Sr Isabella Cocco, clarissa della diocesi di Forlì-Bertinoro
Missionarie Secolari Scalabriniane
Sr Agnese Millauro, Sacra Famiglia di Spoleto
Frati Minori del Santuario di Fonte Colombo (Rieti).
sr. Maria Teresa Casazza, clarissa della diocesi di Forlì-Bertinoro
sr Anna Letizia Pilotti, clarissa della diocesi di Forli-Bertinoro
fr Diego Dalla Gassa, ofm, Romitaggio del Getsemani, Gerusalemme, Custodia di Terra Santa
Fraternità Charles de Foucauld, Genova
Missionari comboniani, provincia Italiana
Congregazione delle Suore Orsoline del Sacro Cuore di Maria
Suore Missionarie di S. Carlo Borromeo Scalabriniane, provincia Italiana
Benedettine dell'adorazione perpetua del Monastero San Benedetto, Milano
Monastero Cistercense della SS.Trinità di Cortona (AR)
Fr. Christian Vallarsa, ofm
(Fonte: Avvenire.it 15 luglio 2019)

Condividi
Commenti
La lettera aperta delle claustrali per i migranti: decine di adesioni
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.