Sezioni
Convegni 70

"La Frontiera" che separa e unisce

23 Febbraio 2019
di Redazione
Twitta Condividi
Condividi
"La Frontiera" che separa e unisce

Incontro delle Madri della Città

Giovedì 28 febbraio alle 18, presso la sede del CIF (Centro Italiano Femminile) in via Santa Domenichella (di fronte alla scuola elementare Vittorio Veneto in via Angeli) dibattito sul libro "La Frontiera" di Alessandro Leogrande. Ne discutono Gabriella Tomai (magistrato) e Pinella Falzone (docente), moderatrice Teresa Piazza del CIF diocesano."La Frontiera" è un viaggio attraverso una linea immaginaria e reale, una ferita non chiusa, un luogo che separa e unisce il Nord del mondo, democratico, liberale e civilizzato, e il Sud, povero, tormentato dalla guerra, arretrato e antidemocratico. E' una soglia inafferrabile, indefinibile, non-materiale.
Leogrande ci fa viaggiare a bordo delle navi dell’operazione Mare Nostrum e ci accompagna a conoscere trafficanti e baby-scafisti, insieme alle storie dei sopravvissuti ai naufragi del Mediterraneo al largo di Lampedusa; ricostruisce la storia degli eritrei, forzati alla migrazione da una feroce dittatura, causata anche dal colonialismo italiano; ci racconta le altre frontiere: quella greca, quella di Alba Dorata e di Patrasso, quella dei Balcani; ci introduce in una Libia esplosa e devastata, ci fa entrare dentro i Cie italiani e i loro soprusi, nella violenza della periferia romana e in quella nascosta nelle nostre anime: così si dà parola all’innominabile buco nero in cui ogni giorno sprofondano il diritto comunitario e le nostre coscienze.
Sofferenza e indifferenza. Da qualche parte nel futuro, i nostri discendenti si chiederanno come abbiamo potuto lasciare che tutto ciò accadesse.

Condividi
Commenti
"La Frontiera" che separa e unisce
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.

Copyright © 2018 Diocesi di Caltanissetta

Logo L'Aurora Web News
Registrazione del Tribunale di Caltanissetta n. 202 del 29-12-2006 - Redazione: Via Cairoli, 8 - 93100 CL - Direttore Responsabile: Giuseppe La Placa - Redattore: Fiorella Falci.